11 aprile 2018

Boario, 366 pongisti a caccia del titolo nazionale

Da giovedì 12 a domenica 15 aprile il 18° Campionato Nazionale di tennistavolo

In palio gli scudetti del CSI nel torneo di singolo e nel doppio
Boario, 366 pongisti a caccia del titolo nazionale

Effetto tennistavolo: una raffica di palline arancio sui tavoli blu. Gli stessi colori dell’Associazione, tra le prime realtà a promuovere questa disciplina in Italia, pronti a tingere il 18° Campionato nazionale di specialità, in programma al Palavibi di Piamborno (BS).

In gara a caccia dei 19 titoli nazionali, dai Giovanissimi all’Eccellenza (10 maschili e 9 femminili), 366 atleti (316 maschi e 50 femmine) in rappresentanza di 63 società sportive e di 29 comitati territoriali CSI. Delle 9 regioni presenti, la più rappresentata è la Lombardia con 263 atleti, seguita dalle Marche (33) e dal Veneto (22). Pongisti anche da Friuli Venezia Giulia, Emilia-Romagna, Toscana, Campania, Sardegna, Piemonte

Dopo l’accoglienza e la riunione tecnica di giovedì 12 aprile, prevista presso l’Hotel 2 Magnolie, la finale entrerà nel vivo venerdì 13 aprile alle 8:30, con la tradizionale cerimonia di apertura, dove sfileranno, per regione, le delegazioni dei pongisti arancioblu. Due i tabelloni in programma: quello dell’individuale (maschile e femminile) e quello delle gare di doppio. Domenica in programma le finali del torneo “singolare” con l’assegnazione dei titoli di campione nazionale nelle 8 categorie ambosessi previste dal regolamento - Giovanissimi, Ragazzi, Allievi, Juniores, Seniores, Adulti, Veterani A e B - infine Eccellenza A e B maschile ed Eccellenza femminile, che vedrà impegnati i classificati FiTet.

Sabato 14 aprile al Palavibi ancora una intensa giornata pongistica con le sfide decisive nel doppio e le qualificazioni nel torneo singolare. Nella mattinata di domenica, dopo gli ultimi e decisivi colpi per il titolo, il consulente ecclesiastico nazionale del CSI, Don Alessio Albertini, celebrerà la Santa Messa alle ore 11 e, a seguire, si svolgeranno le premiazioni. Oltre ai campioni per le due gare, verranno premiate anche le società che hanno ottenuto il miglior punteggio.

Da segnalare tra i finalisti arancioblu, la presenza di atleti con vari tipi di disabilità, che gareggeranno integrati con i normodotati.

Uno sport praticato ad ogni età: nella gara vedremo infatti giocare, per il comitato di Brescia, dalla giovanissima Alice Galli dell’Oratorio Pian Camuno (BS), al veterano quasi ottantenne Dario Marchetti della Astt Salò. A difendere lo scudetto 2017 saranno Luca Giorgio, Milena Orsatti, Michele Giampaoletti, Tommaso Benevelli, Lara Cotti, Laura Ospitalieri, Chiara Clerici, Giuseppe Sacchetti, M. Rosaria Favero, Ferdinando Rossi, Giovanni Savoldi, Alessandro Gammone.

A salutare i finalisti CSI è il presidente nazionale Vittorio Bosio: “Il tennistavolo è una disciplina nata e cresciuta in oratorio, che da sempre ha visto protagonista il Centro Sportivo Italiano. È uno sport di concentrazione e riflessi che unisce le abilità fisiche a quelle mentali. Ai finalisti auguro di dare il massimo del proprio impegno e di vivere un’esperienza sportiva con il divertimento proprio del nostro spirito associativo”.

Segui il LIVE

Segui il LIVE

Segui il LIVE con tutti gli aggiornamenti della finale arancioblu.